Biografia del team

Nato nel 2015, nelle quattro stagioni andate finora in archivio il nostro team ha raccolto in totale 150 podi e ha proseguito costantemente nel proprio percorso di crescita, con il conseguente ampliamento del proprio raggio d’azione su tutto il territorio mondiale.

Dopo il buon approccio avuto nel 2015, la svolta a livello qualitativo è arrivata nel 2016 grazie all’ingaggio del bergamasco Johnny Cattaneo e del trentino Tony Longo, che da allora hanno vestito i panni dei capitani della squadra, affiancati durante la prima stagione dall’ex iridato Enrico Franzoi, plurivittorioso nelle gare di ciclocross.

Nel 2017, quindi, è stato ampliato l’organico, complice l’importante accordo siglato con lo sponsor di Costa Rica 7C, che ha permesso alla squadra di darsi un’impronta ancora più internazionale, tanto da arrivare nel 2018 a prendere parte con ben tre squadre alla gara a tappe più importante e prestigiosa al mondo, la Cape Epic in Sudafrica: l’esperienza, oltre a garantire un importante ritorno d’immagine, si è conclusa anche una bella vittoria nella categoria master.

La collaborazione con 7C si è fatta sempre più fitta e importante, tant’è che nel 2019 il marchio costaricano diventerà il secondo nome del team. Tra le affermazioni più importanti arrivate durante le stagioni finora andate in archivio, spiccano i due successi di Tony Longo all’Alpen Tour Trophy in Austria (2016 e 2018), quelli conquistati sempre dal biker trentino alla Trans Costa Rica (2017) e alla Val di Fassa Bike (2016), dove nel 2017 si impose Johnny Cattaneo, capace nella stessa annata di fare sua anche la Malevil Cup. Spiccano, poi, i successi di tappa e i podi alla Bike Transalp 2016, 2017 e 2018 grazie alle prestazioni delle coppie Longo-Cattaneo e Hochenwarter-Brenes, terzi nella classifica assoluta rispettivamente nelle edizioni 2016 e 2018. Sempre alla Bike Transalp sono poi arrivate quattro vittorie nella classifica finale nella categoria master nelle annate 2015, 2016, 2017 e 2018, oltre alla già citata affermazione alla Cape Epic. Da non dimenticare, infine, il secondo posto di Tony Longo ai Campionati Italiani Marathon 2016.

Nell’ultima annata agonistica (2018), la squadra ha conquistato in totale 28 vittorie, 22 secondi posti e 15 terzi posti, per un totale di 65 podi, e nel 2019 punterà a proseguire nel proprio percorso di crescita. In quest’ottica si è sviluppata la pianificazione dell’annata 2019, che vedrà due nuovi biker aggiungersi alla squadra, un giovane emergente e un atleta già affermato e di ulteriore prospettiva. Vestirà la maglia del team il 22enne toscano Martino Tronconi, nel 2018 secondo alla Hero Dolomites e settimo alla Dolomiti Superbike, due grandi classiche italiane con 5000 e più partenti. Risultati che hanno fatto di lui il giovane italiano più promettente del panorama nazionale delle gare Marathon. Tronconi ha siglato un accordo biennale con il team, con un’opzione per il terzo.

Oltre a Tronconi, è arrivato alla corte del team manager Massimo Debertolis – che proseguirà anch’egli nell’attività agonistica – il forte classe 1992 Ole Hem, campione norvegese Marathon in carica e nel 2018 decimo ai Mondiali di Auronzo di Cadore, alla sua prima esperienza in una rassegna iridata sulla lunga distanza. Qualcosa più di una semplice scommessa per il team, che potrà contare su un altro atleta dall’indubbio potenziale.

A Tronconi ed Hem si aggiungono i top rider della squadra Johnny Cattaneo e Tony Longo, spalleggiati dal giovane altoatesino Michael Wohlgemuth e dal ligure Marco Rebagliati, che nella stagione 2018 ha mostrato grandi segnali di crescita e costanza di risultati. L’ossatura della squadra è stata pertanto consolidata, al pari della importante collaborazione con lo sponsor 7C, azienda che ha sede in Costa Rica, dove gestisce direttamente un team con la medesima immagine di quello italiano e, come accaduto nel 2018, anche durante la prossima stagione farà partecipare i propri tre migliori biker agli eventi clou del calendario europeo.

L’organico complessivo della squadra per il 2019, dunque, potrà contare su un totale di 12 atleti, 7 del team diretto da Debertolis e 5 della formazione satellite costaricana. Il programma gare, sempre più internazionale, ricalcherà quello della stagione 2018, con un occhio di riguardo per le classiche italiane, le gare internazionali delle Uci Mtb Marathon Series, i campionati nazionali, Europei e Mondiali e le gare a tappe, tra le quali spicca la Cape Epic in Sudafrica, alla quale il team parteciperà per il secondo anno consecutivo con tre coppie (due élite e una master).